A PITTI UOMO

Lubiam: nella primavera-estate 2016 ordini +11% in Italia, +53% all’estero

L’azienda mantovana del menswear Lubiam, attiva con i marchi principali Luigi Bianchi Mantova e L.B.M. 1911, si prepara a chiudere il 2015 con una previsione di fatturato di 50 milioni di euro, di cui il 55% realizzato in Italia e il restante 45% all’estero. La campagna vendite della primavera-estate 2016 è stata un successo: nella Penisola si è registrato un +11%, oltreconfine addirittura un +53%.

 

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato - commenta Edgardo Bianchi, a.d. e direttore amministrativo e finanziario della società - che assume un valore ancora più significativo se si considera che anche l’anno precedente era già stato molto positivo».

 

«L’impegno è stato massimo da parte di tutti - aggiunge -. L’azienda ha continuato a credere nei suoi progetti e a investire, sia in ricerca e sviluppo che in formazione delle risorse umane».

 

Nello specifico, è stata la nuova collezione Luigi Bianchi Mantova Flirt ad aver contribuito alla crescita a doppia cifra nel mercato domestico: una proposta che rivisita l’eleganza dei classici del guardaroba di ispirazione cerimonia con un twist contemporaneo, nei fit e nei materiali.

 

Un altro input significativo è arrivato dal Servizio Su Misura: nella primavera-estate 2016 ha ottenuto un +43%.

 

Sul fronte estero, gli Stati Uniti rappresentano il primo mercato per il gruppo: qui il fatturato è più che raddoppiato con la primavera-estate 2016. «Gli Usa sono una scommessa vinta due volte - commenta l’a.d. -. Siamo stati infatti tra i primi, nel 1974, a credere nelle potenzialità del mercato e ad aprire una filiale operativa e commerciale diretta a New York».

 

Dopo oltre 30 anni l'azienda è tornata a puntare su quest’area, «mettendo in atto un’importante operazione di potenziamento della struttura». Seguono Canada, Svizzera e Scandinavia: Paesi anch’essi caratterizzati da un incremento a doppia cifra nell’ultima stagione.

 

Per quanto riguarda lo sviluppo futuro dell’export, l’intenzione è di investire in territori in cui l’azienda ritiene di avere un forte potenziale, quali la Russia, la Corea e il Medio Oriente.

 

Sul fronte moda, i temi cardine della collezione Luigi Bianchi Mantova per l’autunno-inverno 2016/2017, presentata in questi giorni a Pitti Immagine Uomo, sono il calore e la leggerezza in filati sono pregiati e naturali: dalla pura lana alle mischie di lana, cashmere, seta, al puro cashmere, per affrontare il rigore dell’inverno “con leggerezza”. 

 

L.B.M.1911, marchio di ricerca dell’azienda, si pone in equilibrio fra lo sportswear e il mondo sartoriale: la parte di capispalla reinterpreta in chiave innovativa il movimento del tessuto bouclé e l’effetto old/vissuto/vintage.

 

Versatile la proposta di outerwear e di giubbotteria tecnica. Inoltre, una selezione di accessori rafforza l’identità della collezione, sempre più total look (nella foto, i giocatori della Fiorentina in visita ieri allo stand di L.B.M. 1911, marchio che realizza le divise di rappresentanza della squadra)

 

stats