A Parigi

20 dicembre: ultimo giorno per Colette

Colette - boutique di Parigi pioniera della formula del concept store, da 20 anni mecca dei fashionisti di tutto il mondo - chiuderà definitivamente i battenti questa sera alle 19.

 

I media francesi parlano di 28 milioni di euro di ricavi per la realtà fondata nel 1997 da Colette Roussaux al 213 di rue Saint-Honoré, il cui assortimento ha fatto scuola, spaziando dal lusso alle avanguardie della moda, dai prodotti di bellezza ai libri d'arte, dagli oggetti di design a quelli dell'hi-tech. Lo store, cui ha dato un apporto fondamentale la figlia di Colette Roussaux, Sarah Andelman, è stato anche un precursore delle vendite flash.

 

Lo scorso luglio, all'annuncio della chiusura, Karl Lagerfeld aveva detto: «Rue Saint-Honoré si prepara a diventare una banale arteria dello shopping».

 

8.600 i marchi ospitati da questo negozio di culto nei 20 anni di attività, 300 le mostre, 400mila le tipologie di prodotti venduti, 2080 le vetrine realizzate (quella attuale, nella foto, è tappezzata di fotografie delle precedenti vetrine), 37 compilation musicali, solo per citare alcuni numeri dello store.

 

Lo spazio di 740 metri quadrati, su tre piani, diventerà un monomarca Saint Laurent (Gruppo Kering) e offrirà una nuova opportunità di lavoro ai 120 dipendenti di Colette, che verranno riassunti dalla nuova proprietà (nella foto, una delle vetrine del concept store questa settimana).

 

stats