A Roma

Hermès in via Bocca di Leone: 600 metri quadri per la boutique più grande d'Italia

Hermés ha una nuova casa nella Capitale. Uno spazio di oltre 600 metrti quadri all'interno del cinquecentesco Palazzo Arconati-Negroni-Caffarelli per accogliere tutto il mondo della griffe. È l'unico opening della maison francese in Europa per il 2016.

 

«L’apertura della nuova boutique in via Bocca di Leone - ha sottolineato Francesca di Carrobio, amministratore delegato di Hermès Italia - è un segno importante della fiducia che Hermès ha nel nostro Paese».

 

Nello spazio al civico 23 di via Bocca di Leone, articolato su due livelli, Hermès ha trasferito la precedente sede romana di via dei Condotti, che resta operativa come location per eventi e come vetrina per le creazioni della casa di moda francese.

 

Qui sarà possibile trovare l'intero universo della maison: dai carré alle cravatte, dalle borse ai vestiti, dagli accessori ai piccoli pezzi di arredo, fino alle porcellane e ai cristalli. In vendita in esclusiva la collezione di palloni di cuoio realizzati nei colori delle squadre della Roma e del Lazio.

 

Affidata allo studio di architettura parigino RDAI, sotto la direzione artistica di Denis Montel, la progettazione degli interni si caratterizza per gli arredi in ciliegio verniciato, per i pavimenti in classico mosaico Hermès Faubourg in terra di Siena grezza e bianco e per le pareti lavorate a mano con un misto di elementi tessili e minerali, ottenuti attraverso strati di pigmento precedentemente incisi, smerigliati e lucidati.

 

 

Elemento sempre protagonista nei punti vendita Hermès, la scala è incorniciata da una parete restaurata in mattoni a vista e si apre su una cupola in vetro, che illumina i gradini, invitando i clienti a scoprire l'offerta del piano superiore.

 

In occasione dell'opening l’artista olandese Noa Verhofstad ha realizzato una serie di vetrine, intitolate "The World of the Horse", incentrate sui mondi equestri di Parigi e Roma.

 

stats