ACCESSORI

Le Pandorine: le “borse parlanti” fanno il bis in Buenos Aires e prevedono un +20%

A tre anni dall’apertura del negozio di via Solferino a Milano, il brand di borse e accessori Le Pandorine avvia il suo secondo flagship store in corso Buenos Aires 42. Lo spazio ospita anche “a grande richiesta” la linea start up della casa, NumeroVentidue.

 

L’azienda Magic, a cui fanno capo i due marchi insieme a Selfie Bag, prevede di chiudere l’anno in corso con un +20% circa, intorno agli 8 milioni e mezzo di euro di fatturato.

 

«Siamo arrivati a una produzione di oltre 250mila pezzi a collezione e veniamo distribuiti in modo capillare sul territorio nazionale - dichiarano Chiara Felici e Manuela Casella, le due amiche di lunga data che nel 2008 hanno fondato nel capoluogo lombardo Magic e dato vita al fenomeno delle borse con messaggio Le Pandorine -. I nostri obiettivi per il futuro sono consolidare le nostre posizioni, ma anche vendere sempre di più all’estero e internazionalizzarci, dopo essere stati case history di successo in Giappone e Grecia».

 

Gli investimenti in comunicazione nell’anno in corso si aggirano intorno al 5% del fatturato e sono distribuiti fra stampa, mezzi itineranti, attività sui social e sponsorizzazioni.

 

Il nuovo negozio di corso Buenos Aires è un piccolo spazio molto luminoso e arredato in modo essenziale: l’architetto Paola Cambiaghi ha voluto lasciare alle “talking bag” più ironiche e irriverenti del mercato il ruolo di protagniste della scena.

 

Un espositore, a forma di numero 22 (nella foto), porta alla ribalta la linea NumeroVentidue, basata sulle borse componibili, lanciata sul mercato nella primavera 2015 e già arrivata ad avere fan e numeri importanti.

 

 

stats