ACCESSORI

Tucano: una realtà in crescita del 5% nel 2013 grazie a un mix di tecnologia e stile

In una situazione economica come l’attuale, Tucano - azienda milanese specializzata nella produzione di borse, custodie e cover per device tecnologici - è riuscita a incrementare del 5% il fatturato 2013 anche in Italia.

 

Durante la prossima design week, in calendario dall’8 al 13 aprile, il marchio presenterà nel suo monomarca di piazza Cadorna due nuovi prodotti: la App&Cover Eyes e soprattutto la cover Ancilia, in grado di eliminare le onde elettromagnetiche.

 

«Si tratta di un articolo che si basa sul brevetto di un’azienda francese - spiega Franco Luini, fondatore e ceo di Tucano, realtà sviluppatasi a partire dal 1985 con l’avvento dei primi computer portatili -. Grazie alla presenza di una lamina in alluminio dalla forma particolare, la cover è in grado di annullare le onde elettromagnetiche, con benefici per la salute, soprattutto quando a utilizzare i telefonini sono bambini e ragazzi».

 

Tucano, del resto, deve sempre essere all’avanguardia per intercettare le esigenze di consumatori sempre più tecnologici e che considerano i loro device un’importante “appendice”. I product manager, in particolare, devono “carpire” con forte anticipo quali saranno le prossime “uscite” di nuovi modelli da parte dei giganti dell’information technology e della telefonia. Per questo, oltre agli haedquarters milanesi, esiste una Tucano Dongguan in Asia e una Tucano Usa in America, che presidiano rispettivamente la produzione e le azioni di “intelligence”, oltre che gli aspetti commerciali.

 

«Negli Usa abbiamo avuto un incremento delle vendite del 15% - rivela Luini - anche se i volumi sono ancora modesti rispetto all’Europa. Attualmente dei 33 milioni di fatturato messi a segno nel 2013, 26 sono realizzati nel Vecchio Continente, 4,5 negli States e 2,5 in Asia».

 

L’obiettivo per il 2014 è di crescere ancora del 10% a livello globale, attraverso l’espansione e il consolidamento in tutti i mercati in cui Tucano è presente. Un’attenzione particolare viene riservata al sito di e-commerce tucano.com, per il quale sono previsti investimenti in web marketing e attività sui social network. «L’e-store deve sicuramente dare di più - afferma Luini -, per questo stiamo lavorando sia con un’agenzia esterna, sia con due giovani presenti all’interno del nostro staff».

 

Tucano è un’azienda particolarmente dinamica e “open mind” e molto spesso si avvale, per la parte di ricerca progettuale, del coinvolgimento di studenti delle Università e delle scuole di design, attraverso appositi concorsi e iniziative. Le borse porta computer, a cui nel tempo si sono aggiunte travel bag e accessori in pelle dedicati a un pubblico più ampio, sono storicamente il core business del brand e su questo fronte la sfida del prossimo futuro si giocherà nel proporre articoli sempre più belli, colorati e accattivanti, in cui lo stile italiano è davvero un fattore distintivo.

 

 

stats