ACQUISIZIONI

Borletti e gli investitori del Qatar conquistano Printemps

Se con La Rinascente non aveva centrato l'obiettivo, sembra proprio che stavolta Maurizio Borletti, in tandem con gli investitori del Qatar, ce l'abbia fatta a rilevare da Rreef (Deutsche Bank) il 70% di Printemps, di cui l'imprenditore già deteneva il 30%.

 

Resta così al palo l'altro grande pretendente, Galeries Lafayette, che aveva cercato di portare dalla propria parte gli esponenti dell'emirato, per aggiudicarsi il retailer da quasi 6 miliardi di euro e circa 15mila dipendenti nel mondo.

 

Fonti bancarie stimano in 1,8-2 miliardi di euro la cifra che il Qia (fondo di investimento dell'emiro Hamad bin Khalifa Al-Thani, già proprietario di Valentino e della squadra del Paris Saint Germain) dovrebbe sborsare per questa operazione.

 

Non dovrebbero esserci problemi alla finalizzazione del deal, forse già entro l'estate. Il sindacato Cgt, tuttavia, mette in guardia sul rischio che vadano persi posti di lavoro, "visto che i qatariani sono interessati principalmente agli investimenti di tipo immobiliare e che i magazzini di provincia non sono di proprietà del gruppo".

 

stats