ACQUISIZIONI

Bruno Magli passa a un consorzio sud-coreano

Un consorzio di investitori sud-coreani, che include E-land e CDIB Capital, è in trattative esclusive con il fondo di investimento inglese Fortelus Capital per acquisire il 100% di Bruno Magli.

 

La transazione è subordinata al completamento della due diligence confirmatoria e della documentazione legale, prevista a novembre.

 

Passa dunque ai coreani il marchio italiano di calzature e accessori di lusso, fondato nel 1936. Le collezioni Bruno Magli, che includono capsule di ready to wear per uomo e donna, sono attualmente distribuite in oltre 30 Paesi al mondo, attraverso i canali retail e wholesale.

 

E-land è uno dei più grandi gruppi sud-coreani, specializzati nella moda e nella distribuzione. Il suo portfolio comprende circa 200 marchi e la gestione di oltre 10mila negozi monomarca. Le attività si estendono in nove Paesi distribuiti in tre continenti, per un giro d’affari di circa 8 miliardi di dollari a fine 2012. CDIB Capital è un fondo di investimento asiatico di private equity, affiliato alla China Development Financial, uno degli storici grandi gruppi bancari della Greater China. (nella foto, l'allestimento presentato da Bruno Magli allo scorso a Pitti Immagine Uomo di giugno)

 

 

stats