ACQUISIZIONI

Gap Inc. punta sul lusso con Intermix

Acquisizione da 130 milioni di dollari per Gap Inc., che ha rilevato Intermix, uno specialty retailer multimarca specializzato in collezioni luxury e contemporary di moda donna e accessori.

 

Il ceo di Gap Inc., Glenn Murphy, ha sottolineato come la forza di Intermix stia in un'offerta formata da diversi marchi complementari tra loro e da proposte esclusive. "Un'impostazione - ha precisato - che si traduce in un chiaro vantaggio competitivo e in un'attitudine alla crescita".

 

Khajak Keledjian, co-fondatore della realtà con quartier generale a New York, si è invece soffermato sulla dimensione globalizzata del nuovo proprietario, "un trampolino per i nostri progetti". "Gap Inc. - ha aggiunto - condivide alcuni dei fondamentali che ci ispirano da sempre: in particolare, la passione per l'innovazione e la customer experience".

 

Keledjian manterrà il ruolo di chief creative officer di Intermix, così come Adrienne Lazarus continuerà a essere presidente: entrambi riporteranno ad Art Peck, numero uno della divisione Growth, Innovation & Digital del colosso cui fanno capo i brand Gap, Banana Republic, Old Navy e, new entry degli ultimi anni, Athleta (trasformatosi dal 2008 a oggi da realtà focalizzata sulle vendite via catalogo a piattaforma di e-commerce e insegna di circa 35 store) e Piperlime, società attiva nella distribuzione multibrand.

 

A dicembre le vendite nette di Gap Inc. hanno messo a segno un +5%, a quota 2,08 miliardi di dollari, rispetto all'analogo mese del 2011. Merito dell'andamento sul mercato nazionale, mentre continua l'impasse a livello internazionale, con un arretramento del 6%, come già era successo un anno fa.

 

Nelle 48 settimane terminate il 29 dicembre, il giro d'affari netto si è attestato sui 14,52 miliardi di dollari (+6%), con ricavi comparabili in aumento del 4%, contro il -4% registrato nello stesso periodo del 2011.

 

stats