ACQUISIZIONI

Men's Wearhouse crede in Joseph Abboud: prima arruola il fondatore, ora compra il marchio

 

JA Holding Inc. - parent company del marchio americano di menswear Joseph Abboud, nelle fila di J.W. Childs Associates - sarà acquisita per circa 97,5 milioni di dollari in contanti da Men's Wearhouse, il cui chief creative director altri non è (da dicembre 2012) che lo stesso Abboud.

 

La chiusura della transazione - che riguarda, oltre al brand Joseph Abboud, anche Joe Joseph Abboud, Joseph Abboud Boys e Joseph Abboud Home - è prevista entro il terzo trimestre di quest'anno.

 

"Grazie a questa operazione daremo un'accelerata alla nostra strategia, volta a offrire label esclusive, con un forte appeal e prezzi interessanti" ha dichiarato Doug Ewert, presidente e ceo della società acquirente, leader nell'ambito dello specialty retail di moda maschile in Nord America con 1.141 store e recentemente al centro delle cronache, dopo la travagliata uscita di scena dell'iconico executive chairman George Zimmer.

 

Ewert ha definito un "valore incomparabile" il dna della new entry, simbolo di un "authentic American designer clothing, manufactured in the Usa".

 

Qualcosa di italiano, comunque, nelle creazioni firmate Joseph Abboud c'è: è stata infatti lanciata a gennaio, durante Pitti Uomo, la Joseph Abboud Red Label (nella foto), una gamma premium affidata alla Cipriani di Scandicci, in provincia di Firenze.

 

Il legame tra il fondatore dell'etichetta, lanciata nel 1987, e Men's Wearhouse, è forte: infatti Joseph è chief creative director di questa realtà, un incarico ottenuto pochi mesi fa, dopo anni in cui si è dedicato a disparate attività.

 

Dopo aver ceduto infatti il suo marchio nel Duemila a JA Apparel (da cui era uscito del tutto nel 2005, un anno dopo che quest'ultima era stata assorbita da J.W. Childs Associates), il fashion designer aveva infatti dato vita alla linea Jaz e portato avanti una serie di collaborazioni, fino a occupare, dal 2010 al 2012, la poltrona di direttore creativo di HMX

 

Abboud, che vede in Men's Wearhouse un partner ideale anche per il rilancio di Jaz, si è detto orgoglioso della nuova chance offerta alla sua "creatura" ed "entusiasta di dare una continuità all'evoluzione dell'estetica del marchio, per chi già lo apprezza e per ulteriori fasce di consumatori". C'è però da dire che, a oggi, la direzione creativa di Joseph Abboud è nelle mani di Bernardo Rojo.

 

 

 

 

 

stats