ACTIVEWEAR

Umbro is back in Italy, grazie alla partnership tra Iconix e il gruppo Prisco

 

Umbro, marchio-icona del football mondiale, torna sul mercato italiano, dove non era più presente da due anni, grazie a un'intesa quinquennale (rinnovabile per altri cinque anni) tra il fondo americano Iconix, che lo ha acquisito da Nike nel 2012, e il gruppo industriale Prisco di Brescia. Quest'ultimo ha fondato una società ad hoc, la Pressing srl, con sede e showroom nella città lombarda.

 

L'accordo prevede non solo la distribuzione sul nostro territorio di tutte le linee Umbro già a partire dall'autunno-inverno in corso, ma anche la produzione su licenza dell'intero range di proposte del brand.

 

Il ceo di Pressing è Michele Prisco, ultima generazione dei Prisco, famiglia fondatrice nel 1969 dell'omonima azienda, attiva nei settori calze, intimo e abbigliamento. Michele, come il padre Alfredo, è da sempre appassionato di sport e in particolare di calcio, l'ambito di riferimento di Umbro.

 

Il ruolo di country manager per l'Italia è stato invece affidato a Mauro Redaelli, manager con un passato in Colmar, Reebok e Adidas. "Cominciamo con la presenza della label in circa 600-700 punti vendita qualificati" spiega Redaelli a fashionmagazine.it, anticipando che tra poco più di due mesi, a metà gennaio, verrà inaugurata la showroom Pressing di circa 800 metri quadri, nel centro di Brescia.

 

Il dna di Umbro è forte: nato nel 1924 a Manchester, dove tuttora si trova la sede, il marchio ha saputo distinguersi grazie alla capacità di mixare in modo originale l'heritage sportivo con elementi ripresi dalla cultura giovanile e di tendenza.

 

Tra i principali national team attualmente sponsorizzati spiccano quelli di Norvegia, Irlanda del Nord e Perù, mentre i giocatori "griffati" Umbro sono, solo per citarne alcuni, Joe Hart (portiere del Manchester City e della Nazionale inglese), Andy Carroll del Liverpool, Steven Fletcher del Sunderland (nella foto) e, in Italia, Mauricio Pinilla del Cagliari e Juan Manuel Vargas della Fiorentina. Due fuoriclasse cui è probabile che se ne aggiungano altri, sull'onda della partnership siglata con Pressing.

 

stats