APERTURE

Brooks Brothers: opening a Roma, Istanbul e Madrid

«Il momento di mercato resta difficile, ma grazie agli investimenti nel retail, oltre al lavoro sul prodotto, possiamo dirci ottimisti per il futuro». Claudio Del Vecchio, figlio del patron di Luxottica, è a Roma, dove il suo marchio Brooks Brothers inaugura stasera il nuovo flagship store: 300 metri quadri su tre piani con il meglio dell'offerta uomo e donna in via del Leoncino 21, a due passi da via Condotti.

 

Del Vecchio, proprietario dal 2001 del marchio di abbigliamento americano con quasi 200 anni di storia (è nato nel 1818) è arrivato nella capitale italiana direttamente da Instanbul, dove era impegnato per un altro opening, e farà poi tappa a Madrid lunedì per il taglio del nastro di una nuova boutique.

 

«L'Italia e in generale tutta l'area Emea sono un mercato importante, direi strategico, dove ci stiamo espandendo. Il negozio che abbiamo aperto da poco a Milano nel quartiere di Brera sta andando bene e questo ci ha spinto a proseguire con gli investimenti. Dopo Roma valuteremo altre operazioni in Italia, specie all'interno di shopping mall», ha aggiunto Del Vecchio.

 

Oggi Brooks Brothers, forte di un fatturato di 1,2 miliardi di dollari nel 2012, ha circa 600 punti vendita nel mondo, quattro dei quali nel nostro Paese (due a Milano, Bologna e Roma). La maggior parte dei monomarca si trova negli Stati Uniti e in Giappone. «Ne apriremo altri, in particolare in Asia e Medioriente, anche affidandoci a dei partner», ha concluso il proprietario e presidente di Brooks Brothers.

 

In vista del 200esimo anniversario, il marchio di abbigliamento Usa si rafforzerà ulteriormente nel Vecchio Continente, come ha rivelato anche Luca Gastaldi, amministratore delegato dell'area Emea: «L'Europa oggi vale circa il 5% del nostro giro d'affari, ma questa percentuale è destinata a crescere, non solo grazie a Italia e Spagna, ma anche a mercati come Germania, Svizzera e Germania, dove stiamo valutando l'ingresso in ambito retail».

 

stats