ATTUALITÀ

Il Colosseo quadrato a Lvmh fa discutere

 

C'è chi approva incondizionatamente e chi solleva polemiche: il fatto che Bernard Arnault si sia accaparrato l'utilizzo del Colosseo quadrato (monumento simbolo dell'Eur) per farne il quartier generale di Fendi oggi tiene banco sui media.

 

Luca Zevi, presidente della sezione laziale dell'Istituto Nazionale di Architettura, si scaglia per esempio contro Eur SpA, società che fa capo per il 90% al ministero dell'Economia e al 10% a Roma Capitale, che avrebbe gestito l'operazione con troppa disinvoltura.

 

Anche il prezzo pagato da Arnault (2,8 milioni l'anno) sarebbe inferiore alle stime dell'Agenzia del Territorio, che nel 2007 avrebbe stabilito per l'edificio in questione, icona dell'architettura del Novecento, un valore commerciale pari a 4,68 milioni.

 

Ma c'è chi smorza le polemiche: dalle pagine romane del Corriere della Sera, Goffredo Buccini esorta infatti alla concretezza.

 

"L'investimento del patron di Lvmh, e dunque della storica casa Fendi, di 240mila euro al mese per assicurarsi per 15 anni l'uso del Palazzo della Civiltà Italiana - scrive - è destinato a produrre novità importanti per un'area il cui risveglio, in termini di indotto, è più che auspicabile".

 

"Qui non si tratta di fare ideologie" prosegue, affermando che bisogna prendere atto, bilanci pubblici alla mano, "che sarà sempre più difficile bonificare le nostre città, strappandole al Nulla che le oscura e le divora in questi anni di crisi".

 

Meglio dunque, secondo l'editorialista, aprire con pragmatismo ai privati. Del resto, ieri Pietro Beccari, a.d. di Fendi, ha dichiarato a Il Messaggero che la maison, come ha già fatto con il progetto per il restauro della Fontana di Trevi, con questa operazione punta ancora di più sulla capitale, dove è partita la sua ascesa nel lontano 1925, con un negozio in via dei Plebisciti, e di cui è una delle eccellenze.

 

"Pensiamo di valorizzare l'Eur - ha assicurato - portandoci i nostri progetti culturali". Al pianterreno sarà probabilmente realizzato uno spazio per eventi tra arte, cinema, design e altre forme di creatività, aperto al pubblico.

 

Non mancheranno ovviamente showroom, uffici, un ricchissimo archivio, forse un nuovo atelier per sviluppare sinergie tra Silvia Venturini Fendi e giovani stilisti internazionali. Il Colosseo quadrato, seppur tra le polemiche, è pronto a rinascere.

 

 

 

stats