Acquisizioni

A Kora Investment il controllo di Rifle

La società di investimento svizzera Kora rilancia su Rifle e acquisisce la maggioranza del marchio (il 55%), di cui lo scorso anno aveva rilevato il 44%. L'obiettivo è dare impulso alla label, dando slancio ai mercati stranieri e scommettendo sull'e-commerce e sulla linea donna.

 

Fondata nel 2014 per volontà dell'avvocato Alessandro Pallara, Kora Investments è una società specializzata in investimenti di private equity. Lo scorso anno la società con sede a Lugano aveva acquisito dalla famiglia Fratini il 44% dell'azienda di denim italiana, con 60 anni di storia alle spalle. Dal deal è nata la newco Rifle & Co, di cui è ceo Franco Marianelli (nella foto), esperto di denimwear, con cariche recenti come managing director di Guess Italia e ceo di Gas Jeans.

 

L'obiettivo di Kora Investments di acquisire la maggioranza era già previsto dagli accordi preliminari stipulati con la famiglia Fratini nel settembre scorso «Grazie ai proposti dal management e ai risultati già ottenuti durante questi primi mesi, abbiamo confermato la decisione di completare l'operazione, acquisendo la maggioranza delle quote dell’azienda fiorentina: un forte segnale di fiducia nel progetto a distanza di così pochi mesi dal closing», confermano dalla holding svizzera.

 

«Siamo certi che l'operazione di acquisizione della maggioranza da parte di Kora darà maggiore impulso al rilancio del marchio Rifle, riportandolo a rivestire il giusto ruolo di primaria importanza nel mondo jeanswear a livello internazionale» è il commento della famiglia Fratini.

 

Si punta ora a dare visibilità alla label da circa 21 milioni di euro di fatturato nel 2016,  scommettendo sui mercati internazionali, in primo luogo su Russia, Svizzera e Grecia.

 

stats