Acquisizioni

Il 49% de L'Autre Chose a Matteo Arpe, tramite il fondo Sator

Matteo Arpe fa incursione nel mondo della moda. Tramite il fondo di private equity Sator, il finanziere milanese ha acquisito il 49% di Boccaccini, azienda cui fa capo la label di calzature, borse e abbigliamento L'Autre Chose. La chiusura dell'operazione è prevista entro luglio del 2013.

 

"Sator entra nella compagine societaria con un'operazione prevalentemente in aumento di capitale che rafforza la struttura patrimoniale della società per l'ulteriore crescita, anche internazionale, del marchio L'Autre Chose nel total look donna", recita un comunicato congiunto diramato dalle parti.

 

La realtà marchigiana, che ha sede e sito produttivo a Porto Sant'Elpidio e avamposto a Faenza per l'abbigliamento, punta a sviluppare la rete commerciale con l'inaugurazione di sette nuovi negozi monomarca in Italia e all'estero entro il 2015. Il prossimo settembre è in calendario l'inaugurazione di una vetrina milanese, in via Fiori Chiari. Si punta anche a consolidare la presenza sui mercati già presidiati, a sostenere l'espansione di quelli emergenti per il wholesale e a realizzare nuovi investimenti in marketing e comunicazione.

 

Il bilancio chiuso nel mese di marzo 2013 indica un fatturato di 17 milioni di euro, di cui oltre il 40% realizzato oltrefrontiera.

 

stats