Acquisizioni

La maggioranza di Dutch alla società di private equity TA Associates

La californiana Dutch, che riunisce i marchi Joie, Equipment e Current/Elliot, passa sotto il controllo della società di private equity TA Associates, che acquisisce il 60% del capitale. La venture mira all'espansione della realtà con sede a Vernon. Nella foto, la home page di Equipment.

 

Lanciati nel 2007 da Serge Azria, i tre brand Joie, Equipment e Current/Elliott, che gravitano nel segmento contemporary luxury, sono cresciuti sensibilmente nel corso degli ultimi cinque anni, portanto la Dutch a un'evoluzione del 30% di ricavi e utili. Vendute presso oltre 2mila negozi in 75 Paesi, le tre etichette sono distribuite presso department store del calibro di Saks Fifth Avenue, Nordstrom, Neiman Marcus, Barney's, Harvey Nichols e in punti vendita selezionati a livello internazionale, spiega il comunicato diramato da TA Associates. Joie ed Equipment, inoltre, hanno lanciato di recente un proprio canale di vendita online che affianca le sei boutique di Los Angeles, New York e Newport Beach.

 

"Con questa collaborazione prevediamo di favorire la crescita del portafoglio Dutch collaborando con l'attuale management e gli attuali partner di vendita e distribuzione, al fine di incrementare la presenza delle collezioni sul mercato", ha dichiarato James R. Hart, direttore di TA Associates, che entra a far parte del consiglio di amministrazione della società, insieme a Jennifer M. Mulloy, a.d. di TA Associates.

 

"Confidiamo che, grazie al sostegno di TA, riusciremo a portare a compimento l'evoluzione del nostro portafoglio, consolidando l'impronta lifestyle di Joie, Equipment e Current/Elliott, destinati a consumatori particolarmente 'fashion minded'", ha dichiarato Serge Azria, direttore creativo di Dutch, oltre che ceo, carica quest'ultima che manterrà in seguito alla partnership.

 

stats