Acquisizioni

L'aretina Graziella Holding si aggiudica Braccialini

Ammessa al concordato preventivo dall'inizio del 2017, Braccialini ha trovato un acquirente in Graziella Holding, realtà di Arezzo che produce gioielli di lusso e pelletteria. Il gruppo in capo alla famiglia Gori si è aggiudicato la maison fiorentina all'asta giudiziaria, davanti al giudice Silvia Governatori.

 

Un'udienza breve dal momento che nessun altro pretendente ha presentato offerte finali, dopo gli interessi manifestati dalla società bolognese Consulting3, che aveva depositato un'offerta vincolante per conto di una cordata araba.

 

Il passaggio del ramo di azienda di Braccialini nelle fila di Graziella Holding sarà definitivo all'indomani della stipula del contratto notarile, che dovrà essere finalizzata entro e non oltre 30 giorni dalla firma, fatto salvo anche il regolare svolgimento della procedura di concordato.

 

L'offerta di Graziella Holding prevede l'assunzione di 40 dipendenti della sede di Scandicci e 12 addetti nei negozi di Roma, Parigi, Milano e Firenze, il subentro nei contratti di franchising e distribuzione, l'acquisto per 6 milioni di euro dei brand Braccialini e Tua, l'acquisto delle scorte di magazzino e la sottoscrizione di un contratto di locazione valido sei anni per lo stabilimento di Scandicci.

 

stats