Agevolazioni fiscali

Ferragamo opta per il Patent Box. E gli analisti alzano i target price

La Salvatore Ferragamo Spa ha siglato con l'Ufficio accordi preventivi e controversie internazionali dell'Agenzia delle Entrate l'accordo che definisce il metodo di calcolo della quota di reddito esente da Ires e Irap ai fini del Patent Box.

 

Il Patent Box è un regime di tassazione agevolata inserito nella legge di stabilità 2015 che prevede benefici per le imprese che realizzano redditi attraverso l’utilizzo diretto o indiretto (con la concessione in uso a terzi) di diritti di proprietà intellettuale.

 

In una nota la società quotata a Piazza Affari precisa che, per la base di calcolo dell’agevolazione, alla quota di reddito inerente l'utilizzo diretto si sommano le royalty percepite per la concessione in licenza dei marchi Ferragamo per occhiali, profumi e orologi (utilizzo indiretto).

 

Alla Salvatore Ferragamo, che ha esercitato l'opzione per gli esercizi dal 2015 al 2019, stimano per l’anno di imposta 2015 un beneficio «di ammontare significativo e di natura price sensitive». Quello del 2016 «sarà quantificabile in seguito della chiusura del bilancio».

 

Dalla maison precisano che, mentre per il 2015 l’agevolazione è determinata escludendo dalla base imponibile il 30% del reddito riconducibile all’utilizzo degli intangibili agevolabili (marchi anche figurativi, come il noto fiocco in gros grain, e design), per il 2016 la quota sarà pari al 40%, mentre nel triennio 2017-2019 salirà al 50%. Al termine del periodo, l'accordo sarà rinnovabile per altri cinque anni, a partire dal 2020.

 

Nei giorni scorsi il titolo Salvatore Ferragamo ha mostrato una serie di rialzi in Borsa. A seguito dell'annuncio sul Patent Box, gli analisti finanziari hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo. HSBC ha modificato il giudizio da "hold" (mantenere) a "buy" (acquistare), portando il target price da 23 a 29 euro per azione, con la prospettiva di un minore prelievo fiscale ma anche di maggiori ricavi.

 

Anche Citigroup ha apprezzato l'accordo preventivo sul Patent Box e ha migliorato le stime dell'utile per azione 2016-2018. Gli analisti hanno confermato il "buy" e innalzato l'obiettivo da 23 a 26,5 euro (nella foto, la boutique di Parigi, in avenue Montaigne, rinnovata la scorsa estate).

 

stats