Aperture

L’Arsenale Contemporary Shopping debutterà in ottobre

Oggi a Milano è stato presentato il progetto de L’Arsenale Contemporary Shopping, il cui debutto è previsto a Roncade, nei pressi di Treviso, il prossimo ottobre. Giocato su un inedito format che unisce arte, moda, food ed eventi, il centro (che avrebbe dovuto partire nel 2008 come outlet village) sembra aver trovato una sua precisa identità.

 

Con una conferenza stampa a cui hanno partecipato anche Mario Boselli, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Elio Fiorucci e Stefania Saviolo, direttore del master in “Fashion, experience e design management” della Sda Bocconi, è stato svelato il concept di questa struttura (già costruita da tempo, ma mai aperta), che si trova a quattro chilometri dall’uscita Treviso Sud dell’autostrada A27,  a opera del Gruppo Basso.

 

“Amo sintetizzare le eccellenze del made in Italy con le tre ‘f’, fashion, food e furnishing” ha premesso Boselli, aggiungendo: “E mi sembra proprio che L’Arsenale ben rappresenti questo mix che, se non è una novità per le grandi città, lo è invece sicuramente per la provincia ”.

 

Il centro ospiterà 72 punti vendita, su una superficie lorda affittabile (gla) di 16.550 metri quadri: “La maggior parte di questi spazi sarà dedicata alla moda  - spiega a fashionmagazine.it Paolo Sabbadin, dierettore commerciale di Lefim, cha fa capo al Gruppo Basso -. Si tratterà di prodotti a filiera corta e pertanto, pur essendo di stagione, saranno in vendita a prezzi vantaggiosi, con uno sconto nell’ordine del 30%”.

 

Le altre peculiarità de L’Arsenale saranno l’importante collaborazione con La Triennale di Milano - grazie alla quale, come ha raccontato il direttore del noto museo meneghino Andrea Cancellato, verrà realizzata una serie di mostre sul design -, un’offerta di ristorazione basata sullo slow food e la partnership con GianMario Longoni, di Officine Smeraldo, per la realizzazione di concerti, street performance, esibizioni ed eventi vari.

 

Il centro viene commercializzato da Francesco Morawetz insieme a Roberto Bonati, che si occuperà anche della gestione.

 

 

 

 

stats