Aperture

Prada inaugura a Firenze e sostiene il restauro dell’Ultima Cena di Giorgio Vasari

Apre oggi al pubblico il nuovo monomarca fiorentino di Prada, all’angolo tra via Roma e via de’ Pecori (nell'ex multimarca Raspini), che si aggiunge alla storica boutique di via Tornabuoni. Per questo opening, la maison sostiene, in collaborazione con il Fai, l’attività di restauro del Laboratorio dell’Opificio delle Pietre Dure.

 

Il nuovo negozio, firmato dall’architetto Roberto Baciocchi, si sviluppa su tre piani per un totale di 760 metri quadri e  presenta al pubblico le collezioni uomo e donna di abbigliamento, pelletteria, accessori e calzature.

 

Lungo l’intero percorso all’interno della boutique - che ripropone il concept store dei monobrand Prada nel mondo - le alte finestre del palazzo regalano una splendida vista su piazza Duomo.

 

Per quanto riguarda il sostegno all’attività del Laboratorio dell’Opificio delle Pietre Dure (nella foto), l’impegno sarà dedicato al completamento del restauro dell’ Ultima Cena di Giorgio Vasari, una delle opere più gravemente danneggiate dall’alluvione del 1966 e che necessita nuovamente di essere sottoposta ad attività di recupero e conservazione.

 

Il multimarca Raspini riapre invece in questi giorni la storica sede di via Martelli, chiusa da oltre un anno per restyling.

 

 

 

 

stats