Asia

Hugo Boss gestisce direttamente il retail in Cina e a Macau

Controllo diretto della distribuzione in Cina e a Macau per Hugo Boss. Il gruppo tedesco ha deciso di rilevare il restante 40% della joint venture che lo legava allo storico franchise partner Rainbow Group.

 

L'alleanza tra le due aziende, che risale al luglio 2010, ha supportato le vendite di Hugo Boss nella Repubblica Popolare, tanto che il business è più che triplicato dal 2009. Il controllo diretto dei due mercati, efficace dal 30 giugno 2014, riguarda 55 store, che nel 2013 hanno generato ricavi pari a 94 milioni di euro.

 

«Siamo fiduciosi - ha commentato Claus-Dietrich Lahrs, ceo di Hugo Boss - che il consolidamento della nostra distribuzione in Cina permetterà di elevare ulteriormente la qualità della "brand presentation", incrementare la produttività e contribuire al rafforzamento della nostra piattaforma operativa, in un mercato che offre enormi opportunità per il gruppo».

 

Tenendo conto del fatturato realizzato a Macau e Hong Kong, nel 2013 Hugo Boss ha totalizzato in Cina 211 milioni di euro, che rappresentano il 9% circa dei ricavi consolidati. L'area, che conta 126 negozi tra monomarca e shop-in-shop, è il primo mercato della griffe in Asia e il quarto mercato su scala mondiale.

 

stats