Award

Olanda pigliatutto alla finale europea dell'International Woolmark Prize

Sono Jonathan Christopher e Nanna Van Blaaderen, entrambi olandesi, i vincitori rispettivamente per il menswear e il womenswear alla finale regionale dell'International Woolmark Prize 2015-2016. La proclamazione lunedì 13 luglio ad Anversa.

 

A scegliere Jonathan Christopher, una giuriacomposta da Walter Van Beirendonck, head of the Fashion Department at the Royal Academy of Fine Arts di Anversa, Simon Chilvers, style director di Matchesfashion.com, Veerle Windels, fashion journalist, James Sleaford, fashion editor di GQ France e Fabrizio Servente, global strategic advisor di The Woolmark Company.

 

NannaVan Blaaderenè stata invece selezionata da An Vandevorst e Filip Arickx, designer di A.F. Vandevorst, Justin O’Shea, buying director di Mytheresa.com, Christiane Arp, direttore di Vogue Germania, John de Greef, fashion director di Elsevier STIJL e Colin McDowell, fashion commentator.

 

La finale è stata organizzata da MoMu, Museo della Moda di Anversa e dal dipartimento fashion della Royal Academy of Fine Arts di Anversa.

 

Scelti tra i 17 talenti europei più promettenti nel fashion, entrambi i vincitori riceveranno un contributo finanziario di 50mila dollari australiani (circa 33.900 euro), più l’opportunità di rappresentare l’Europa e competere nella finale internazionale del contest, che si svolgerà in sedi separate per il menswear e il womenswear: rispettivamente a Firenze, nel gennaio 2016, e a New York, nel febbraio 2016.

 

Per i prossimi sei/sette mesi, i designer vincitori dovranno realizzare una capsule in lana merino da presentare durante i due eventi che vedranno protagonisti i sei finalisti del menswear e i sei del womenswear selezionati in tutto il mondo.

 

In palio un premio di 100mila dollari australiani (circa 67.800 euro) e l’opportunità di vendere la propria collezione presso i più importanti retailer del mondo, compresi Harvey Nichols a Londra, 10 Corso Como a Milano, Beijing e Shanghai, Saks Fifth Avenue a New York City, Joyce in Cina, Isetan Mitsukoshi in Giappone, Boutique 1 negli Emirati Arabi Uniti, Davis Jones in Australia, Matchesfashion.com e Mytheresa.com (online).

stats