Azionariato

Trussardi: Tomaso acquista le quote di Beatrice

Beatrice Trussardi cede il suo 25% nella maison al fratello Tomaso, che sale al 50% del capitale. Fatturato 2015 stabile a 150 milioni di euro, ma entro 3-4 anni potrebbe avvicinarsi al miliardo. E forse anche alla quotazione.

 

«Mia sorella Beatrice - spiega in un intervista a Il Sole 24 Ore l'amministratore delegato di Trussardi, Tomaso Trussardi - esce dalla parte moda del gruppo per seguire il real estate e la Fondazione Nicola Trussardi, focalizzata sull'arte e altri progetti culturali».

 

Con la cessione delle quote Tomaso salirà al controllo di metà del gruppo, mentre il resto è diviso tra la madre (presidente della società) e la sorella Gaia (direttore creativo).

 

Al gruppo fanno capo due linee - Trussardi e Trussardi Jeans - che, come sottolinea il ceo, stanno mostrando «crescite tra il 35% e l'80% nelle campagne vendite primavera-estate 2016 e autunno-inverno 2016/2017». «A questi ritmi - afferma Tomaso Trussardi - entro 3-4 anni potremmo davvero avvicinarci al miliardo».

 

Il vero obiettivo, come riporta wwd.com, è arrivare a 250 milioni.

 

In merito alle recenti voci di un ingresso di soci esterni nel capitale, il ceo fa sapere che per ora l'azienda del Levriero resta indipendente. «Nei prossimi tre-quatro anni - dichiara al quotidiano di Confindustria - potremmo avvicinarci alla Borsa o a un fondo di provate equity. Però non c'è nulla di deciso e chi afferma il contrario vuole solo farsi pubblicità».

 

Intanto, entro aprile la Trussardi sottoscriverà un aumento di capitale da 15 milioni di euro che fa salire a 40 milioni la somma investita negli ultimi tre anni dalla famiglia.

 

stats