BATTAGLIE LEGALI

John Galliano vince il primo round nella sfida con Dior

John Galliano verso la rinascita. Dopo l'annuncio di un suo ritorno alla moda con  la collaborazione con Oscar de la Renta arriva anche la notizia della vittoria - anche se si tratta solo del primo round - contro la società Christian Dior, in merito al suo licenziamento nel marzo 2011 dopo le ormai celebri dichiarazioni antisemite pronunciati in un bar parigino.

 

Secondo quanto riferito da Chantal Giraud-van Gaver dello studio Koblenz & Associés, avvocato di Galliano (il quale non ha rilasciato dichiarazioni né prima, né dopo l'ingresso in Tribunale di Parigi), ieri è stata riconosciuta la competenza del Tribunale del lavoro riguardo alla causa di licenziamento senza giusta causa, mente i legali della maison parigina avrebbero preferito portare il caso davanti a una corte commerciale, a causa della complessa natura del contratto che legava la società al couturier.

 

L'ex direttore artistico della griffe pretende il risarcimento sia per un "licenziamento senza giusta causa", sia per danni, di cui però non è stato precisato l'ammontare che, secondo indiscrezioni, sarebbe nell’ordine dei 6 milioni di euro.

 

Dior ora ha 15 giorni di tempo per presentare il ricorso in appello: se lo facesse, il caso sarebbe discusso nel giro di sette-nove mesi.

 

 

 

stats