BORSE E PELLETTERIA

“Non credete alle apparenze” è il motto di Pomikaki, alla ribalta con un’iniziativa benefica

Dopo aver esordito al Mipel con la nuova collezione per l’autunno-inverno 2014/2015, il brand di borse Pomikaki lancia nell’attuale stagione una borsa “benefica”: la Cora Bag, presentata ieri a Milano presso la boutique Panna e Cioccolata di via Montebello insieme a La Pina di Radio Deejay.

 

Parte del ricavato delle vendite di questa speciale borsa - una rivisitazione della Mia, il modello più conosciuto di Pomikaki, realizzata in stampa Vichy azzurro e bianco e “accessoriata” con un pelche di cucciolo di bulldog (in omaggio a Cora, compagna fedele de La Pina per molti anni) - andrà all’associazione SOS Villaggi dei Bambini, di cui la vulcanica dj è testimonial.

 

Il marchio Pomikaki ha una storia singolare. È stato lanciato solo nel 2012 da una realtà veneta specializzata nella produzione conto terzi e nei gadget aziendali. L’esordio è avvenuto puntando sulla stampa fotografica: i primi modelli realizzati sono stati in canvans con la riproduzione dell’immagine di una Birkin di Hermès impressa sopra. L’idea è apparsa accattivante alle consumatrici e il successo è stato immediato.

 

Lo stile ironico di Pomikaki, basato sul messaggio “Non credete alle apparenze”, è continuato a piacere anche con le successive realizzazioni (come la Mia, dotata di un codice attraverso cui richiedere sul sito di Pomikaki i charm con le iniziali della proprietaria della borsa) e attualmente il brand è distribuito in circa 400 boutique soprattutto di abbigliamento, prevalentemente italiane.

 

Nella collezione per l’autunno-inverno 2014/2015 vista al Mipel, Pomikaki ha sviluppato il tema materico con numerosi pezzi in eco-pelliccia e in eco-montone, oltre che in soffiano. Le borse di Pomikaki sono acquistabili anche nello shop online pomikaki.com.

 

 

stats