Bilanci

Adidas: primo trimestre sopra le attese, con meno vendite, ma più utili

Conti trimestrali sopra le attese per Adidas, che nel primo quarter dell'anno ha registrato un aumento del 6,5% dell'utile netto rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, a quota 308 milioni di euro (contro attese medie degli analisti di 297 milioni), su un fatturato in calo del 2% a 3,75 miliardi di euro causato da un calo delle vendite del brand Reebok.

 

Nel trimestre il margine  lordo ha toccato un record per la società tedesca, portandosi al 50,1%, mentre il debito è sceso a 180 milioni. Il numero uno di Adidas, Herbert Hainer, ha confermato le stime per il 2013 su una crescita mid-single-digit intorno al 5% e ha confermato che "a fronte dei numerosi lanci di prodotti previsti nel  secondo trimestre siamo fiduciosi che avremo una netta accelerazione nel resto dell'anno, in linea con le nostre  attese".

 

Sul fronte geografico, le vendite sono cresciute nella Grande Cina (+6%), nell'America Latina (+4%) e nel Nord America (+2%). L'Europa viaggia a due velocità: bene i mercati emergenti, in declino Spagna e Italia.

 

Alla Borsa di Francoforte i titoli del gruppo di abbigliamento sportivo hanno registrato in apertura di seduta un rialzo del 5,98%, a fronte di un avvio piatto della Borsa tedesca.

 

 

stats