Bilanci

Boom di ricavi per Italia Independent (+59%)

Italia Independent, la società fondata da Lapo Elkann, ha chiuso il 2013 con un fatturato netto di gruppo pari a 24,9 milioni di euro, in crescita del 59,1% rispetto al 2012, mentre il risultato netto è sceso da 0,9 a 0,5 milioni. Il 78,3% delle vendite è generato dal business degli occhiali, in aumento soprattutto in Francia e in Spagna.


L'ebitda è salito del 57,4% a 4,7 milioni, mentre l'utile netto si è attestato a 500mila euro, in calo dai 900mila euro del 2012, risentendo dei costi operativi legati all'ampliamento della struttura, oltre che delle spese legate all'avvio della filiale Usa.



I proventi legati alla quotazione, sottolinea la nota, pari a 11 milioni di euro, sono stati principalmente impiegati per il riacquisto delle partecipazioni di minoranza di Italia Independent, con un esborso di 5,4 milioni, oltre che per la copertura dei costi di start-up delle filiali estere e il pagamento delle spese stesse dell'Ipo.




«Siamo molto soddisfatti di questi risultati, gli obiettivi che ci eravamo posti per il 2013 sono stati tutti raggiunti. Adesso dobbiamo guardare avanti, rendere più solide le nostre basi e continuare l'espansione internazionale», ha commentato l'a.d. Andrea Tessitore, co-fondatore della società.



A livello distributivo, nel 2013, Italia Independent ha raggiunto circa 2.200 clienti a livello nazionale, circa 1.800 all'estero (principalmente in Francia, Spagna, Grecia, Svizzera e Germania) e circa 250 clienti negli Stati Uniti.




Nel resto dei mercati il brand opera attraverso accordi di distribuzione. In totale, nell'arco dello scorso anno, il marchio è distribuito in 72 Paesi.

 

 

stats