Bilanci

Burberry: nel semestre vendite a +9%. Traina la Cina

Nel secondo semestre dell'anno fiscale 2012-2013 Burberry ha registrato un incremento delle vendite, grazie soprattutto alle performance della Cina. Il fatturato del gruppo britannico è cresciuto del 9% a 1,3 miliardi di euro a cambi costanti nel corso del periodo chiuso al 31 marzo.

 

La crescita del gruppo è stata guidata dal retail, che ha messo a segno un aumento del 13% a 840 milioni di  sterline. Le vendite all'ingrosso tuttavia sono diminuite del 3% a 220 milioni di sterline. Sul fronte merceologico, a sostenere le vendite sono stati soprattutto il settore dell'outwear e l'abbigliamento maschile. Per il 2014, il gruppo si aspetta una crescita dei ricavi nonostante lo scenario rimanga difficile.

 

"Anche se prevediamo un ambiente esterno globale ancora  competitivo -  ha commentato l'amministratore delegato Angela Ahrendts - il team è intensamente dedicato all'ottimizzazione delle significative opportunità che si aprono per il brand  in varie aree geografiche e divisioni dei prodotti, con enfasi particolare sullo sblocco del potenziale della nostra piattaforma digitale e sul business, recentemente integrato, dei prodotti di bellezza e dei profumi".

 

stats