Bilanci

Fiscal year in corsa per BasicNet (+17%). Superga e K-Way capofila a +23%

Prosegue la corsa di BasicNet, che archivia il fiscal year 2015 con vendite aggregate in ascesa del 17%, a quota 731 milioni di euro, rispetto all'anno precedente, di cui 517 relativi ai licenziatari commerciali e 214 sviluppati dai licenziatari produttivi.

 

I fatturati evolvono "double digit" in tutte le aree geografiche, dalle Americhe (+22,8%) al Medio Oriente e Africa (+18,4%), dall'Asia e Oceania (+16,9) all'Europa, fanalino di coda (si fa per dire) con un +14,1%.

 

Anche la licenziataria italiana, Basic Italia, fa la sua parte, con un turnover di 133,5 milioni, in salita dell'11,2% rispetto allo scorso anno.

 

Fra i brand, sensibile l'evoluzione di Superga e K-Way, entrambi a +23%, ma anche Kappa e Robe di Kappa progrediscono a doppia cifra (+12,4%). Siglati per tutti i marchi accordi di licenza in nuovi territori.

 

Passi avanti anche nel retail, con le nuove aperture, da parte dei licenziatari, di monomarca K-Way e Superga. A fine anno i negozi e gli shop in shop Kappa e Robe di Kappa dei licenziatari nel mondo sono complessivamente 656 (dei quali 126 in Italia), mentre quelli a insegna Superga sono 172 (dei quali 76 nel nostro Paese) e quelli con insegna K-Way sono 34, 23 dei quali in Italia.

 

Una crescita sana e omogenea cui fa ricontro l'andamento in Borsa, con un aumento del titolo del 114,6% negli ultimi 12 mesi.

 

«L’esercizio 2015 si conclude con risultati di particolare soddisfazione, pur in un quadro economico di riferimento molto complesso – ha dichiarato l’amministratore delegato, Franco Spalla -. Dati checonfermano gli obiettivi di crescita del gruppo sotto il profilo commerciale, economico e finanziario».

 

«I marchi Superga e K-Way - ha proseguito - continuano a crescere su tutti i mercati. Gli investimenti in nuove sponsorizzazioni, avviate per il brand Kappa, hanno consentito di rafforzare la label storica del gruppo».

 

stats