Bilanci

Tod's in calo (-6,2%) nonostante la trimestrale in crescita

Tod's ingrana la retromarcia a Piazza Affari dopo la diffusione dei conti dei primi nove mesi, positivi ma al di sotto delle attese. I titoli del gruppo di accessori hanno perso in Borsa il 6,2%. Il fatturato consolidato cresce a 749,9 milioni e aumenta la quota delle vendite all'estero, che supera ormai il mercato italiano: sono il 57,3% del totale.

 

La società da Diego Della Valle registra un ebidta di 199,5 milioni e un ebit di 169,7 milioni con un incremento del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2011. Il fatturato consolidato sale a 749,9 milioni. L'andamento dei ricavi in Italia, invece, è condizionato dalla scelta di razionalizzare la distribuzione wholesale. Nei primi nove mesi le vendite domestiche sono scese a 319,9 milioni (-13,9%). Nell'area "Resto Europa" il gruppo ha realizzato vendite pari a 156,2 milioni (+8,3% a cambi correnti e +7,1% a cambi costanti). Un forte sviluppo del giro d'affari è stato messo a segno sul mercato Usa (+33%)

 

 

"Continua anche nel trimestre la crescita dei ricavi del gruppo, che conferma il successo dei nostri prodotti" commenta in una nota il presidente e amministratore delegato Della Valle. Riguardo alla perdita di terreno in Italia "considerando il persistere della difficile situazione economica" aggiunge Della Valle "abbiamo ritenuto giusto e prudente adottare un atteggiamento molto cauto verso questo mercato, rendendo ancor più selettiva la distribuzione indipendente".

 

L'imprenditore marchigiano stima infine una "significativa crescita nell'intero esercizio 2012"

 

stats