Bilanci

Tod's rallenta nel trimestre, ma si consola con la Cina (+55%)

Nel primo trimestre dell'anno Tod's ha registrato una flessione dei ricavi (in calo del 3,7% a 253,5 milioni) e dell' utile operativo (-6,8% a 53,4 milioni), ma il gruppo che fa capo a Diego Della Valle - che si dice ''fiducioso che potremo registrare una crescita dei ricavi e degli utili anche nell'esercizio in corso'' - si consola con la Cina, che ha messo a segno un progresso delle vendite del 55%.

 

I risultati del gruppo presentano un'ebitda a 63,6 milioni (-4,6%) e una posizione finanziaria netta positiva per 131,7 milioni. Crescono i ricavi all'estero e non solo in Cina: nelle Americhe Tod's segna +31%. Con 98,9 milioni di euro di fatturato,  l'Italia perde il 26,7%, ma continua ad essere il primo mercato.

 

Tra i marchi, continua la galoppata di Roger Vivier (+101,5%, a quota 26 milioni) e il trend positivo di Tod's (+3% a 141 milioni), mentre Fay e Hogan rallentano. Le vendite dell'abbigliamento sono drasticamente calate (-36,4% a 17,3 milioni)), in attesa del debutto di Alessandra Facchinetti come direttore creativo del marchio Tod's, che dovrebbe portare alla ribalta il ready to wear della griffe ammiraglia della società.

 

 

stats