CAMPAGNE

Benetton lancia Unemployee of the Year per i giovani Neet

Sono i Neet (Not in Education, Employment or Training) i protagonisti della nuova campagna di comunicazione globale di Benetton, che attraverso la fondazione UnHate sosterrà 100 progetti di giovani non occupati in tutto il mondo, presentati e selezionati attraverso un contest online.

 

Con la consueta vis provocatoria, United Colors of Benetton presenta un'iniziativa finalizzata questa volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla non occupazione degli under 30, tentando di "sfidare i cliché su questa generazione e affermando con forza la propria fiducia nella creatività dei giovani di tutto il mondo".

 

Gli "unemployee" dai 18 ai 30 anni sono infatti invitati a presentare proposte di progetti che, coerentemente con la filosofia di Unhate, possano avere una ricaduta sociale concreta sulla loro comunità. Le varie idee saranno pubblicate attraverso il sito web della fondazione e votate dalla community online: le 100 più meritevoli saranno trasformate da Benetton in realtà.

 

L'advertising Unemployee of the Year (Disoccupato dell'anno) presenta vari ritratti di Need, selezionati nel mondo in base a profili che mettono in luce il loro iter formativo, gli interessi e le passioni: giovani che sembrano interpellare la capacità critica degli interlocutori (lettori, passanti, telespettatori), vestiti in abiti formali come improbabili uomini e donne d'affari.

 

Come dichiara Alessandro Benetton, presidente di Benetton Group, "La nuova campagna di comunicazione presenta un ritratto realistico della società di oggi e affronta attivamente un problema attuale, quello della non occupazione giovanile e del potenziale conflitto tra le generazioni, per presentarlo sotto una luce nuova e valorizzare il grande capitale umano dei giovani".

 

stats