CAMPAGNE

Cogito Ergo Exprimo: il "partito" di Piazza Italia

Ha debuttato ieri, giorno delle elezioni, sulle pagine dei maggiori quotidiani nazionali la nuova campagna pubblicitaria di Piazza Italia. Che non si smentisce e affida le sue immagini di scanzonata denuncia a undici volti anonimi, questa volta trasformati dal body painter Guido Daniele.

 

"Finito di litigare? C'è un Paese che aspetta". "Non sono giovane a tempo indeterminato". "Il mio materasso è più affidabile della banca". "Quota rosa a chi?". "Il mio cervello vorrebbe restare". "I tagli alla squola farano malisimo". "Dove sono tutti i gay-friendly dopo le elezioni?". Sono questi alcuni degli statement provocatori disegnati sui visi dei giovani modelli, che tornano a farsi portavoce della delusione generalizzata per la politica e delle aspettative degli italiani nei confronti del nuovo establishment che andrà a guidare il Paese.

 

Anche per la primavera-estate 2013 l'advertising è affidato al fotografo Carlo Furgeri Gilbert e al direttore creativo Stefano Ginestroni, con la firma di Diaframma.

 

stats