CHILDRENSWEAR

A Simonetta la licenza del kidswear di Aston Martin

A pochi giorni dall'annuncio dell'intesa con Lanvin, Simonetta torna alla ribalta con un'altra novità: l'azienda italiana di childrenswear ha infatti siglato un accordo strategico pluriennale di licenza per il design, la produzione e la distribuzione della versione taglie mini della linea Aston Martin.

 

La prima collezione frutto del sodalizio fra il marchio britannico e la realtà di Jesi, in capo alla famiglia Stronati, è quella della primavera-estate 2017, presentata durante la recente edizione di Pitti Bimbo a Firenze. Completa di accessori e calzature, si rivolge ai ragazzini dai 2 ai 16 anni, oltre che a bébé e baby da 0 a 24 mesi.

 

«Siamo felici di aver trovato in Simonetta il partner che ci permette di estendere ai figli dei nostri clienti e ammiratori l'appartenenza al marchio Aston Martin» ha commentato Katia Bassi, vice president della realtà che intorno al core business delle leggendarie vetture ha sviluppato un lifestyle e managing director di AM Brands.

 

«Questa ulteriore estensione del portfolio della "Art of Living by Aston Martin" avvicina lo stile sartoriale del brand ai futuri clienti» ha puntualizzato la manager.

 

Roberto Stronati - patron di Simonetta e da sempre grande appassionato di automobilismo sportivo, oltre che ex corridore nella categoria Turismo del campionato italiano - si è detto «orgoglioso e soddisfatto della liaison con una mitica casa automobilistica quale è Aston Martin», che arricchisce un portafoglio già articolato.

 

Simonetta affianca l'omonima label - integrata da Simonetta Mini, Simonetta Tiny e Simonetta Shoes come licenza attiva - alla moda infantile firmata Fendi Kids, Roberto Cavalli Junior e, ultima arrivata, Lanvin Enfants (nella foto, il bambino secondo Aston Martin per la primavera-estate 2017).

 

stats