CHILDRENSWEAR

Enzo Fusco: «Con Blauer Junior più presenza in Italia e rotta verso il Nord Europa»

Dopo aver chiuso il 2016 con un giro d'affari pari a 40 milioni di euro senza le licenze, in aumento del 18% circa e con l'Italia al +15%, il patron di Blauer Enzo Fusco si concentra anche sulla linea under 14, che produce ricavi pari al 10% del totale dell'azienda produttrice FGF Industry, annunciando nuovi progetti.

 

«Attualmente - dice - l'80% delle vendite di Blauer Junior viene realizzato sul mercato italiano, con un business che nelle ultime stagioni è sempre cresciuto».

 

«Ora siamo pronti a consolidare la rete distributiva in Italia, pari a circa 300 boutique - aggiunge - ma parallelamente a incrementare quella estera, articolata in un centinaio di multimarca. Ogni anno puntiamo all'introduzione in nuove aree: per il prossimo inverno il focus è su Germania e Benelux».

 

Declinata per il 60% al maschile e per il 40% al femminile, Blauer Junior ha un'impostazione distributiva prevalentemente orientata al wholesale, «che incide sul venduto nell'ordine del 90%» afferma Fusco e aggiunge: «Stiamo ottenendo buoni risultati con il nostro e-commerce ufficiale, che si incrementa a doppia cifra».

 

Quanto ai best seller della linea, nata 12 anni fa, sono più che mai i piumini a imporsi, «grazie alle diverse forme, lunghezze e vestibilità, in aggiunta ai nuovi capi nel tessuto tecnico "soft shell" oppure in "three layer", materiale in panno idrorepellente caldo, morbido e innovativo».

 

 

stats