CHILDRENSWEAR

Kidiliz (ex Gruppo Zannier) pronto a passare in mani cinesi

Fusione in vista fra il gruppo francese del childrenswear Kidiliz (ex Gruppo Zannier) e Semir, colosso della moda per bambini made in China. I due player del segmento bimbo hanno annunciato di essere in trattative esclusive per formare «il numero due al mondo nel settore», con circa 2 miliardi di euro di fatturato.

 

Alla fine della transazione, Semir acquisirà l'intero gruppo Kidiliz (ancora per il 100% della famiglia Zannier), che continuerà a essere guidato dal presidente Rémy Baume.

 

Fondata nel 1962 e ribattezzata Kidiliz nel 2016, l'azienda d'oltralpe vanta nel suo portafoglio una quindicina di marchi di proprietà e in licenza, tra cui Catimini, Z, Absorba, Lili Gaufrette e Chipie (nella foto).

 

Leader nel comparto bimbo, soprattutto sul mercato europeo, con un fatturato di 427 milioni di euro nel 2017 e 40 milioni di pezzi commercializzati ogni anno in 80 Paesi, ha oltre 11mila punti vendita e impiega 3.500 persone a livello internazionale, di cui quasi 2mila in madrepatria.

 

Quanto a Semir, si tratta di un big operante per lo più nel Far East: quotato alla Borsa di Shenzhen dal 2011, possiede un network di 8mila negozi monomarca, per un giro d'affari che si aggira intorno a 1,6 miliardi di euro.

 

stats