CLASSIFICHE

Forbes: Miuccia Prada donna più ricca d'Italia, Armani batte Berlusconi

 

Dominata da Bill Gates, con un patrimonio stimato intorno ai 76 miliardi di dollari, seguito dal magnate delle comunicazioni Carlos Slim (72 miliardi), la classifica di Forbes sui Paperoni mondiali piazza al terzo posto Amancio Ortega, fondatore del Gruppo Inditex, con 64 miliardi. In Italia, il patron di Luxottica, Leonardo Del Vecchio (19,2 miliardi, 38esimo), è battuto solo da Michele Ferrero (26,5 miliardi, 22esimo). E Miuccia Prada (11,1 miliardi) è la donna più ricca del Paese. 

 

La stilista e co-ceo del Gruppo Prada è 102esima nell'elenco generale (terza in Italia), mentre per trovare il marito Patrizio Bertelli (6 miliardi) bisogna scendere alla 234esima posizione o alla nona, se si considera solo la Penisola: insieme possono contare su un "tesoretto" da 17,1 miliardi, più di quanto possiede Silvio Berlusconi, 141esimo (e sesto sul nostro territorio) con 9 miliardi. Lo precede Giorgio Armani, 129esimo (ma quinto in Italia) con 9,9 miliardi.

 

Al 483esimo posto si colloca il numero uno di Otb, Renzo Rosso, con 3,3 miliardi, mentre Sandro Veronesi di Calzedonia è 828esimo (2,1 miliardi). Più giù ci sono i Benetton (580esimi, 2,9 miliardi), Diego Della Valle (973esimo, 1,85 miliardi) e Domenico Dolce e Stefano Gabbana (1.078esimi, 1,65 miliardi). Remo Ruffini (Moncler) è 1.210imo con 1,4 miliardi, Brunello Cucinelli 1.284esimo con 1,3 miliardi.

 

Tornando ai dati internazionali ma restando in ambito moda, il patron di Lvmh, Bernard Arnault, è 15esimo (33,5 miliardi), François Pinault (fondatore di Kering) 58esimo con 15,5 miliardi e Ralph Lauren "solo" 191esimo (7 miliardi). Sandra Ortega Mera, figlia di Amancio e di Rosalía Mera (scomparsa nell'agosto scorso), 227esima, è la donna più facoltosa di Spagna: ha in cassaforte 6,1 miliardi di dollari.

 

Ma la più ricca in assoluto, in questa classifica dove la componente femminile è più forte rispetto agli altri anni, è Liliane Bettencourt: "Madame L'Oréal", classe 1922, si tiene stretta una fortuna da 34,5 miliardi di dollari.

 

stats