COLLABORAZIONI

Petit Bateau arruola Henry (Carven) per una capsule in piccole e grandi taglie

Farà da volano all'espansione internazionale il progetto firmato da Petit Bateau e dal direttore creativo di Carven, Guillaume Henry. Si tratta di una capsule collection, al debutto il 5 novembre da Colette a Parigi e 10 Corso Como a Milano e in alcune boutique a Londra e Bruxelles.

 

A partire dal mese successivo, come riportano numerose testate online, la linea sarà disponibile nei circa 240 monomarca a insegna Petit Bateau su scala worldwide.

 

Come ha fatto notare lo stilista (nella foto), l'iniziativa rappresenta in realtà la seconda collaborazione tra le due società d'oltralpe, visto che Carven aveva già firmato una minicollezione di T-shirt in formato mignon, sempre in vendita esclusiva presso Colette, proprio per celebrare l'arrivo di Guillaume Henry (avvenuto nel 2009) alla casa di moda creata nel 1945 da Carmen de Tommaso.

 

La nuova collezione - che sarà costituita di nove temi stilistici e verrà venduta con prezzi tra i 50 e i 250 euro (64-320 dollari) - consentirà a Petit Bateau di ampliare la propria visibilità al di fuori del mercato domestico, che attualmente rappresenta il 45% del fatturato, con l'obiettivo di arrivare nel giro di pochi anni a realizzare all'estero una quota di turnover pari al 60%.

 

Dal luglio scorso il côté adulto di Petit Bateau, sia uomo che donna, è nelle mani dei nuovi direttori creativi Gildas Loaëc e Masaya Kuroki, fondatori di Kitsuné: "Le future collaborazioni esterne - ha precisato a questo proposito il ceo Patrick Pergament a wwd.com - saranno per questo motivo focalizzate soprattutto sul childrenswear".

 

 

stats