COLLABORAZIONI

Virgil Abloh: dalla shopper Frakta scatta l'intesa con Ikea

Dopo che sui social ha fatto l'en plein di commenti, reinterpretazioni, confronti e like la borsa di Balenciaga, disegnata da Demna Gvasalia e molto simile alla shopper "Frakta" di Ikea, ora è lo stesso colosso svedese a chiedere a uno dei designer del momento, Virgil Abloh, di interpretare questo iconico accessorio con il suo marchio Off-White, di scena settimana prossima a Pitti Uomo. Una collaborazione destinata a non finire qui.

 

Pare infatti che l'eclettico designer - laureato in Ingegneria e specializzato in Architettura, con una collezione "furniture" all'attivo, presentata l'anno scorso - si stia mentalizzando su una serie di proposte di arredo destinate ai Millennials e alle loro esigenze, legate a spazi piccoli ma non banali e a prezzi non esagerati.

 

Intanto, prima di approdare in Italia, lo stilista ha fatto tappa nel quartier generale del brand made in Sweden ad Älmhult, come testimonia un'immagine tratta dal suo account Instagram (nella foto di Pjotr Niepsuj).

 

«Mi interessa - dice Abloh - dare il mio contributo a un classico, un oggetto unico e distintivo, come peraltro è il mio marchio Off-White».

 

Tra le passate incursioni di Ikea nel mondo della moda spiccano le intese con Walter Van Beirendonck e con Colette, che però riguardavano il fashion e non la casa.

 

stats