CRISI

Brfl Italia chiede il concordato per Guru

 

È stata depositata ieri, 14 aprile, presso il Tribunale di Parma la richiesta di concordato per Brfl Italia, proprietaria dei marchi Guru, Guru Gang e Guru G99. L'azienda, dal 2008 nell'orbita di Bombay Rayon Fashion Ltd., ha consegnato domanda di concordato in bianco.

 

Il Tribunale dovrà prendere una decisione sulla richiesta di procedura consensuale che, come si legge in un comunicato, «si è resa necessaria, in quanto negli ultimi due anni Brfl Italia non ha potuto contare sulla prevista ricapitalizzazione da parte della proprietaria indiana che, come è noto a chi segue le cronache finanziarie internazionali, ha dovuto procedere a un importante piano di ristrutturazione del debito, che non le ha permesso di far fronte agli investimenti necessari per la società italiana».

 

«Aman Agrawal - prosegue la nota - socio di Bombay Rayon Fashion Ltd. e a.d. di Brfl Italia, ha intenzione comunque di sostenere e rilanciare i brand di proprietà. A tal fine si sta predisponendo un piano che verrà presentato entro i termini fissati dal Tribunale».

 

stats