Cariche

True Religion: Jeffrey Lubell non sarà più ceo

Balzo in avanti del 4% ieri per le azioni di True Religion, dopo l'annuncio da parte dell'azienda, quotataal Nasdaq, che non confermerà Jeffrey Lubell nel ruolo di ceo. In fase di delineazione una strategia di rilancio triennale.

 

Come rivelano i notiziari online odierni, la compagine californiana starebbe studiando una nuova formula contrattuale per Lubell, che riveste anche il ruolo di chairman e direttore creativo del brand e che è anche ceo della filiale Guru Denim, da lui fondata. Negli ultimi anni l'azienda ha registrato un rallentamento nella crescita e già dallo scorso ottobre aveva annunciato la volontà di mettere in atto un piano di rilancio alternativo. In questi mesi si è anche parlato di una possibile acquisizione e sono stati fatti anche i nomi di alcuni dei pretendenti.

 

D'altro canto, i risultati del 2012 sono stati superiori alle aspettative e le previsioni per il 2013 sono molto positive. Il quarto trimestre si è chiuso infatti con un incremento delle vendite nell'ordine del 14,8% mentre i 12 mesi dell'esercizio fiscale chiuso il 31 dicembre scorso hanno visto un'evoluzione del giro di affari dell'11,3%, a quota 467,3 milioni di dollari. Per il 2013 le proiezioni parlano di una cifra oscillante tra i 509 e i 513 milioni di dollari di turnover.

 

stats