Childrenswear

Casillo prevede un +12% per fine anno e progetta l'espansione in Europa

Per il 2018 Casillo - gruppo cui fanno capo i marchi Briince, Gaialuna (nella foto), Ronnie Kay, To Be Too e Y-Clù - punta a estendere il raggio d'azione in Europa grazie ad accordi commerciali con agenzie di Belgio, Olanda, Portogallo, Spagna e Germania.

 

Inoltre sta investendo sul prodotto, con l'inserimento di nuovi stilisti nel team operativo di ogni brand.

 

L'imprenditore Carlo Casillo si aspetta di chiudere il 2017 con ricavi in aumento del 12% rispetto al 2016, che ha totalizzato 32 milioni di euro di fatturato. Nei suoi piani fra tre anni l'export dovrebbe arrivare al 40% del fatturato totale.

 

Nel corso di quest'anno il gruppo ha lanciato il marchio di pronto moda Briince e si è attivato per affermare nel segmento premium del mercato bambino la licenza Jeckerson Junior.

 

Casillo ha inoltre siglato un importante accordo internazionale per la linea Y-Clù con Warner Bros, che verrà presentato al prossimo Pitti Bimbo. Della capsule collection per ora si sa che si tratta di capi sporty-chic e che saranno protagonisti i più noti personaggi dei cartoon della major.

 

stats