Classifiche

Burberry torna numero uno nel Digital IQ Index 2015 calcolato da L2

Nel 2014 era stato detronizzato da Gucci e Coach ma nel 2015 Burberry Group torna in cima alla lista di L2 che, attraverso il Digital IQ Index, per il settimo anno ha classificato le aziende della moda in base alle loro performance nel digital.

 

Nel 2015 la società di business intelligence L2 ha valutato 83 brand della moda (erano 90 nel 2014) in base alle loro attività negli Usa nei settori e-commerce, CRM, search marketing e iniziative inerenti i social media.

 

Il gruppo del lusso britannico (nella foto, la recente iniziativa di digital engagement con Google, The Burberry Booth, dove i clienti ripresi in negozio possono entrare nella campagna natalizia del brand) è seguito, nell'ordine, da Kate Spade, Ralph Lauren, Louis Vuitton e Tory Burch. Al sesto posto Coach, mentre al settimo gradino c'è l'unico marchio italiano: Gucci. La top ten è completata, nell'ordine, da Michael Kors, Calvin Klein e Hugo Boss.

 

In base a stime di McKinsey & Company, nel 2014 l'e-commerce di beni di lusso ha raggiunto nel mondo la cifra 14 miliardi di dollari, in aumento del 55% rispetto ai 9 miliardi del 2013 e più che triplicati dai 4 miliardi del 2009.

 

Le vendite di beni di lusso - nel loro complesso, senza distinguere per canale di vendtia - sono salite a 224 miliardi di dollari nel 2014, dai 218 miliardi del 2013 (+2,7%) e dai 153 miliardi del 2009 (+46%).

 

stats