Classifiche

I paperoni della moda di Forbes: da Ortega a Del Vecchio, fino a Ruffini

Nella classifica annuale stilata da Forbes sulle persone più ricche al mondo il settore della moda e dell'abbigliamento tiene banco grazie al "papà" di Zara, che conquista la seconda pozione grazie a un patrimonio di 67 miliardi di dollari, secondo solo a Bill Gates. Il primo tra i paperoni italiani attivi nel segmento fashion è Leonardo Del Vecchio, patron di Luxottica, al 37esimo posto.

 

Tra i protagonisti del settore moda e lusso spicca poi il nome di Liliane Bettencourt, la donna più ricca del mondo, grazie a un fortuna di 36,1 miliardi che le vale l'11 poszione del ranking. La principale azionista di L'Oréal l'anno scorso era seconda in questa categoria dietro ad Alice Walton (16esima nel ranking totale), erede dell'impero Walmart.

 

Dopo Ortega e Bettencourt, nella categoria "fashion & retail" della graduatoria stilata da Forbes spicca il nome di Bernard Arnault di Lvmh, che con un patrimonio personale di 34 miliardi occupa la 14 posizione della classifica, Phil Knight di Nike (24esimo con 24,4 miliardi), Stefan Persson di H&M (32esimo con 20,8 miliardi), Leonardo Del Vecchio con 18,7 miliardi di ricchezza personale, François Pinault (84esimo con un patrimonio di 11,5 miliardi), Alain e Gerard Wertheimer di Chanel con un capitale di 11 miliardi ciascuno.

 

Al 178 posto, ben prima di Giorgio Armani, che si ferma al 196esimo posto con capitale di 6,1 miliardi, si trova un altro membro della famiglia Ortega: Sandra, figlia del fondatore di Inditex, che vanta un patrimonio di 6,4 miliardi frutto del'eridità materna.

 

Chiudono la classifica italiana Miuccia Prada, che è 405esima con 4,1 miliardi di dollari, Renzo Rosso che è 527esimo  con 3,2 miliardi di dollari, i fratelli Benetton (Carlo, Gilberto, Giulia, Luciano), ognuno con un capitale personale di 2,8 miliardi, che vale loro la 612esima posizione. E poi Diego Della Valle che è 1.105esimo, con 1,8 miliardi di dollari, mentre Domenico Dolce e Stefano Gabbana si piazzano al 1.173esimo posto, con 1,7 miliardi di dollari.

 

Seguono Sandro Veronesi di Calzedonia con 1,4 miliardi e Pier Luigi Loro Piana, sempre con 1,4 miliardi. Patrimonio che vale ai due impreditori itlaiani la poszione 1.275 della chart. In chiusura Remo Ruffini, patron di Moncler, a quota 1,1 miliardo di dollari, in 1.577esima posizione. 

 

stats