Contraffazione

Diesel: stop alla produzione non autorizzata di accessori con il marchio

La Corte d'Appello dei Marchi Comunitari di Alicante ha confermato che Diesel è l'unico proprietario del brand omonimo e che ha il diritto di revocare qualsiasi autorizzazione al suo uso, che potrebbe aver concesso in passato.

 

L'etichetta del mohicano mette a segno un'importante vittoria nella strategia di protezione del marchio. Vinti gli appelli promossi da Cosmos World, Flexi Casual e Manuel Giner Rodriguez, viene confermata la decisione di prima istanza, pronunciata nell'aprile dello scorso anno.

 

La Corte d'Appello ribadisce che Cosmos World viola i diritti del marchio da almeno dieci anni e la condanna a cessare la produzione e distribuzione di scarpe, borse e accessori con brand Diesel, oltre che a cancellare il nome del dominio www.dieselfootwear.es e a indennizzare Diesel dei suddetti danni causati.

 

«Abbiamo lottato 17 anni per il diritto di proteggere i consumatori di Diesel, attuali e futuri, dall’uso illegale del nostro marchi - è il commento di Alessandro Bogliolo, ceo dell'azienda veneta -. La decisione afferma chiaramente il diritto di un brand iconico di proteggere la propria immagine da atti di violazione».

 

 

stats