Crisi

Sixty: i creditori danno l'ok al salvataggio di 50 addetti

La procedura di concordato in continuità della Sixty si avvicina a un buon esito. L'88% circa dei creditori ha dato l'ok al salvataggio di circa 50 addetti e al pagamento al 15-16% dei debiti.

 

Le scelte del Tribunale fallimentare, che punta a evitare la chiusura delle aziende del gruppo, sembrano dunque aver centrato il bersaglio. Ora, come riporta un articolo sul notiziario online Sportswear International, ci saranno ancora una serie di step da superare prima che le due societa lussemburghesi che controllano Sixty Spa, acquisite dal fondo panasiatico Crescent Hyde Park, possano comprare subito da quest'ultima i marchi Energie e Miss Sixty e, entro il marzo 2014, le etichette Refrigiwear e Murphy&Nye.

 

 

Se tutto dovesse andare a buon fine, le attività dell'azienda potranno ripartire con una newco che assorbirà i 50 dipendenti. Per altri 30-40 addetti si apre la chance di essere assorbiti da una società satellite, mentre per i restanti 300 si prospetta un futuro nebuloso.

 

stats