Dichiarazioni

Armani: «L'entusiasmo per il see now-buy now è prematuro»

«Una revisione dei calendari è auspicabile: sono i tempi in cui viviamo a chiederlo, non solo la rivoluzione digitale». Così Giorgio Armani si è espresso sulla riflessione in atto nel mondo della moda, per accorciare i tempi tra le sfilate e l’arrivo degli abiti nei negozi. «Ma credo che l'entusiasmo per il see nowbuy now sia prematuro», ha aggiunto.

 

Per re Giorgio, quindi, meglio non farsi prendere da facili entusiasmi, anche se il cambiamento è necessario. «Perché questa rivoluzione sia effettiva - ha detto lo stilista - bisognerà intervenire a ogni altezza della filiera, in modo da creare un meccanismo operante, non l’ennesima operazione di sola comunicazione».

 

A proposito dello strapotere dei social media, che pubblicano immediatamente le foto di sfilata su Instagram e altri canali, Armani non drammatizza: «Non mi spaventa il fatto che tutto vada online sui social media da subito. I quotidiani lo fanno da sempre».

 

«Vorrei solo - conclude - che il riallineamento tra i tempi della presentazione e quelli della vendita in negozio avvenisse con intelligenza, equilibrio e grande utilità. Questo richiederà tempo e, naturalmente, una strategia adeguata a tutti i livelli, che sono pronto a intraprendere» (nella foto, Giorgio Armani al termine della sfilata Emporio Armani).

 

stats