Dichiarazioni

Bertelli: «Il mercato è difficile per tutti ma non vedo crisi di sistema»

«Il mercato è difficile, ma siamo arrivati a un punto di decantazione. Non vedo un sistema in crisi, ma dobbiamo valutare bene l'aspetto del digitale»: ne è convinto Patrizio Bertelli, ceo di Prada, che al Milano Fashion Global Summit ha parlato anche di see now-buy now.«Prima di buttarsi - ha detto - bisogna tenere conto dei tempi stretti di produzione che da sempre ci condizionano, specie con la donna».

 

«Molte volte - ha proseguito Bertelli sul palco dell'auditorium di Palazzo Lombardia, dove si è svolto il convegno - non esistono i tempi ragionevoli e la pianificazione corretta del progetto industriale. Con la donna non c'è abbastanza tempo per consegnare le collezioni e questo ci porta a far crescere i costi».

 

«Accorciare i tempi investendo sul digitale, uno dei temi di sviluppo, è fondamentale, ma bisogna tenere sempre sotto controllo il conto economico» ha precisato Bertelli.

 

Nel suo intervento l'imprenditore, oltre ad occuparsi di Industria 4.0, non ha perso di vista il quadro generale, soffermandosi su politica e congiuntura: «Se la politica avesse preso a cuore i problemi della filiera, probabilmente qualche impresa avrebbe affrontato lo sviluppo in modo più sereno».

 

E ha aggiunto: «Questo è un mercato difficile per tutti. Siamo arrivati a volumi tali, che siamo in una fase di decantazione fisiologica dopo una crescita molto violenta. Non vedo una crisi di sistema».

stats