Dimissioni

G-Star: riassetto ai vertici. Il co-ceo Patrick Kraaijeveld lascia il suo incarico

Cambia l'assetto manageriale in G-Star. Il co-ceo Patrick Kraaijeveld lascia il suo incarico. Ad assumere in toto le redini del brand è l'altro co-ceo, Rob Schilder. I due dirigenti, entrambi da tempo nelle fila dell'azienda olandese, avevano assunto il ruolo di co-amministratori delegati lo scorso anno, al posto del fondatore e proprietario Jos Van Tilburg.

 

Nel novembre del 2016 Jos Van Tilburg, al timone dell'azienda dal 1989, anno della sua fondazione, aveva ceduto il proprio ruolo a entrambi i manager, conservando la funzione di presidente del consiglio di amministrazione.

 

«La nomina dei due co-ceo era legata a una una scelta temporanea, volta a sostenere la transizione e preparare l'organizzazione in vista di un futuro focalizzato sul retail. È stata una decisione vincente e ora siamo pronti ad annunciare la nomina di Rob Schilder, mentre Patrick Kraaijeveld lascerà l'azienda», ha dichiarato Jos van Tilburg.

 

In precedenza Schilder era direttore delle operazioni di G-Star mentre Kraaijeveld aveva in carico la direzione creativa della label, di cui Pharrell Williams ha acquisito nel 2016 una quota di minoranza. Un ruolo, quello di Kraaijeveld, passato ad Aitor Throup nell'ottobre del 2016.

 

Sempre nell'ottica di una riorganizzazione del management dell'azienda, lo scorso maggio Luca Fiorita è stato nominato responsabile del brand in Spagna, Portogallo, Francia e Italia.

 

 

stats