Dimissioni

Hugo Boss: il ceo Claus-Dietrich Lahrs lascia il gruppo

Dopo il recente profit warning - che ha depresso le quotazioni del titolo Hugo Boss alla Borsa di Francoforte - arriva la notizia che Claus-Dietrich Lahrs, ceo del gruppo tedesco dal 2008, se ne va. Le dimissioni saranno efficaci dal 29 febbraio.

 

In un breve comunicato la fashion house fa sapere che Lahrs esce su «sua richiesta, come parte di un accordo consensuale».

 

Attualmente sono all'esame varie opzioni per la successione. Intanto Bernd Hake entrerà nel board con responsabilità per le vendite e il retail (attualmente è senior vice president Emea, Middle East e India). Gli altri incarichi di Lahrs momentaneamente saranno in capo agli altri membri del managing board.

 

In questi giorni la società, che vede tra i soci la famiglia Marzotto e la Tamburi Investment Partners, a reso noto che, a causa dell'imprevista debolezza su mercati come la Cina e gli Stati Uniti, il margine operativo lordo "adjusted" del 2016 dovrebbe registrare un calo intorno al 10%.

 

Dopo la brusca discesa del 24 e 23 febbraio scorsi, nel primo pomeriggio il titolo Hugo Boss registra un +1,7%, poco sopra i 52 euro per azione alla Borsa di Francoforte. A metà ottobre, quando il management annunciava una revisione al ribasso dei target di fine 2015, le azioni scambiavano intorno ai 90 euro per azione.

 

stats