Dimissioni

Marco Franchini esce da Valextra

Nominato nel marzo 2013, con l'arrivo del nuovo socio Neo Investment Partners, Marco Franchini lascia la carica di ceo di Valextra, «avendo portato a termine con successo il compito di costruire nuove e solide fondamenta che portassero a un rilancio strategico del marchio».

 

«La sua straordinaria visione e leadership - si legge in un comunicato - hanno guidato Valextra sino a raggiungere una posizione ottimale per una continua e costante crescita».

 

«Credo che l'organizzazione aziendale - ha spiegato Franchini - sia finalmente arrivata a una posizione di forza tale da poter passare a un livello successivo di sicuro successo. Il calore e il sorprendente impegno dei miei collaboratori mi hanno ispirato nel corso di questo ultimo anno, durante il quale abbiamo compiuto grandi passi avanti verso la creazione di una solida base per un marchio "extra-ordinary"». «Grazie a Marco - ha affermato il presidente dell'azienda della pelletteria, Emanuele Carminati Molina - per il suo grande lavoro, la sua sincera dedizione ed entusiasmo nell'enfatizzare il DNA di Valextra».

 

Non sono ancora noti i nuovi impegni di Franchini - che prima di arrivare in Valextra, era stato presidente e ceo Bally e direttore generale Europa di Gucci - né il nome di chi salirà al vertice della griffe del lusso, nel cui azionariato è entrato, poco più di un anno fa, il fondo di investimenti britannico Neo Investment Partners (gli occhiali Vuarnet e la pasticceria Ladurée, tra gli altri investimenti).

 

stats